E’ tempo di dichiarazione dei redditi. Devolvi il tuo 5 per mille alla San Vincenzo

A TE NON COSTA NULLA

Devolvere il cinque per mille a te non costa nulla. Semplicemente, il 5 per mille dell’IRPEF che già paghi allo Stato verrà destinato all’associazione che tu vorrai scegliere. Non dovrai versare un solo centesimo in più, ma con la tua firma, avrai la libertà di decidere a chi fare arrivare il tuo contributo. Eh sì, la tua firma ha un grande potere! Se non effettuerai alcuna scelta, il tuo 5×1000 resterà allo Stato. E così… avrai perso un’occasione per dare quella mano che colora la vita (la tua e quella di chi tu aiuti).

Per devolvere il 5 per mille al CONSIGLIO CENTRALE di VERONA della Società di San Vincenzo de Paoli nella tua dichiarazione dei redditi inserisci il codice fiscale: 93052820235

5×1000 COME DONARE

Quando compili il modulo 730, il CUD oppure il modello unico, ricordati di mettere la tua firma e il nostro codice fiscale: 93052820235 nel riquadro dedicato a “Scelta per la destinazione del 5×1000 dell’IRPEF”, nella sezione “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”:

Anche se non sei tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi o presenti un documento diverso dal 730, puoi comunque donare il tuo 5×1000:

  • compila la scheda fornita insieme al CUD dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro “Sostegno del volontariato…” e indicando il codice fiscale:

    93052820235

    ;
    inserisci la scheda in una busta chiusa;

  • scrivi sulla busta “Scelta per la destinazione del cinque per mille IRPEF” e indica il tuo cognome, nome e codice fiscale;
  • consegnala a un ufficio postale, a uno sportello bancario o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti…).

GRAZIE, E RICORDA CHE DARE UNA MANO COLORA LA VITA!

La tua firma e il nostro codice fiscale sulla dichiarazione dei redditi non sono un dettaglio: per noi e per tante famiglie in difficoltà possono “cambiare il mondo”. Là dove gli aiuti non arrivano e il lavoro silenzioso, quotidiano, non fa notizia. Siamo qui per chiederti di fare un tratto di strada insieme a noi. Grazie per il tuo sostegno!

SOCIETA’ DI SAN VINCENZO DE PAOLI
CONSIGLIO CENTRALE DI VERONA

 

Venerdì 5 giugno – serata di dialogo via web

Conferenza di San Michele Extra Verona
Centro di Ascolto “Raggi di Sole”

locandina della serata – per collegarsi con computer o col telefonino è necessario avere installata l’applicazione ZOOM

Vi invitiamo alla serata

“Il bene comune: il coraggio di uno stile di vita profetico”

“nella confusione delle voci e dei messaggi che ci circondano, abbiamo bisogno di una narrazione umana, che ci parli di noi e del bello che ci abita”.

Papa Francesco

Vi aspettiamo

Nell’immagine: le indicazioni per ricevere il link per il collegamento

Venerdì 22 maggio – serata di dialogo via web

Conferenza di San Michele Extra Verona
Centro di Ascolto “Raggi di Sole”

locandina della serata – per collegarsi con computer o col telefonino è necessario avere installata l’applicazione ZOOM

Vi invitiamo alla serata “ABBI CURA DI ME” – “Passandogli accanto, lo vide e ne ebbe compassione …”

Questo periodo ci sta svelando quanto è più’ che mai necessario un cambio di paradigma sociale: “essere custodi gli uni degli altri”. I beni relazionali: quanto vale un abbraccio, un bacio ad un genitore, ad un nipote, una carezza ad un anziano o ad un bambino, essere consolati e consolare sul petto di un amico? Dalla vita alla morte: in ogni tempo della nostra vita il non essere soli, l’essere accompagnati e accompagnare sono un DONO grande che diventa stile di Vita!

Vi aspettiamo

Adesso apri lentamente gli occhi e stammi vicino
Perché mi trema la voce come se fossi un bambino
Ma fino all’ultimo giorno in cui potrò respirare
Tu stringimi forte e non lasciarmi andare.

Abbi cura di me (Simone Cristicchi)

Nell’immagine: le indicazioni per ricevere il link per il collegamento

Assemblea 4 febbraio 2020

Carissime e carissimi tutti,
come anticipatovi nella precedente mail, il prossimo 4 febbraio, in occasione dell’assemblea plenaria, sarà con noi il Presidente nazionale Antonio Gianfico.
Una presenza importante e qualificata per approfondire e condividere l’essere Vincenziani nel nostro tempo.
L’argomento che il Presidente Gianfico tratterà sarà infatti:

LA SAN VINCENZO IN ITALIA E NEL MONDO
Innovare le buone pratiche del passato per andare incontro al futuro

Ci troveremo quindi martedì 4 febbraio 2020, alle ore 16:00, presso l’Istituto delle Suore Comboniane al Cesiolo.

Chi lo desidera può partecipare alla cena, che seguirà l’incontro, presso la pizzeria “Dolce gusto” di Parona , prenotando in sede entro lunedì 3 febbraio telefonando al numero 327 7821940.

Fraterni saluti

Consiglio Centrale di Verona

dal 1857 dalla parte di chi non ha nulla,~ .

A BORGONUOVO – VERONA

APRE LA PORTINERIA DI QUARTIERE A BORGONUOVO – VERONA

Nasce la  Società San Vincenzo De Paoli 2.0

    Il 18 ottobre 2019 è stata aperta la PORTINERIA DI QUARTIERE presso la “casetta” della Conferenza S.Felice – Borgonuovo nel territorio della Parrocchia della Beata Vergine Maria della Diocesi di Verona.

    L’idea nasce da un confronto tra Caritas Diocesana Veronese, IC 6, Rete Tantetinte, Società San Vincenzo De Paoli e Comune di Verona sulla necessità di individuare le vulnerabilità nascoste e prevenire le diverse forme di isolamento e nuove povertà presenti nella nostra società.

    Uscire dagli sportelli e incontrare le persone negli spazi della vita quotidiana, con l’obiettivo di rafforzare i legami all’interno della comunità e ridurre il disagio: è questo il primo obiettivo che si propone questa iniziativa.

La PORTINERIA a BORGONUOVO

    Un quartiere il cui primo nucleo è nato alla fine degli anni ‘30 da un lascito del  pittore veronese Angelo dall’OCA BIANCA per dare un tetto ai poveri della città di Verona e divenuto noto come “IL VILLAGGIO DALL’OCA”, rifugio per traffici loschi e criminalità ed emblema di degrado sociale.

    Nella prima decade del nuovo millennio tutta l’area viene sistemata con un massiccio intervento del Comune e della Regione: nasce così la “cittadella delle Associazioni” e le casette vengono affidate a diverse associazioni tra cui quella vincenziana che destina la propria sede in particolare per la distribuzione degli alimenti e la gestione del guardaroba. Con la chiusura del guardaroba e il passaggio, per le necessità alimentari, all’Emporio della Solidarietà,

la casetta, composta da ingresso con salotto per colloqui riservati, saletta ricreativa e servizi igienici oltre al giardino esterno, viene messa a disposizione dalla S.Vincenzo per questa nuova iniziativa.

    Trovato il “luogo”, l’idea prende corpo e la portineria di quartiere di Borgo Nuovo si struttura come punto di riferimento per la comunità, con l’ambizione di riattivare connessioni e relazioni territoriali.

    “ Il quartiere è cambiato, ma ha mantenuto nel suo DNA le esigenze primarie” fa presente Edoardo Tisato, da un anno presidente della locale Conferenza di S.Vincenzo. “I problemi non sono risolti, ma sono integrati nella normalità. La gente va al lavoro la mattina e rientra la sera, per questo servono occasioni di incontro. Il quartiere durante il giorno è “occupato” dagli anziani, spesso soli. Con la nuova Chiesa rivolta verso la piazza tutto il quartiere ha acquisito un’altra visione, un’immagine di condivisione che la PORTINERIA DI QUARTIERE può contribuire a rafforzare. Perciò dobbiamo creare reti nei fatti e non solo a parole. Questo è uno spazio tutto da inventare per dare risposte, sollevare questioni, raccogliere proposte. La portineria di un quartiere è come la portineria di un grande palazzo: e questo palazzo è Borgonuovo!”

    Ma, concretamente, la PORTINERIA a cosa potrà servire?

    A ricevere un pacco o una corrispondenza per coloro che sono impossibilitati a riceverla a casa propria, al recapito di una spesa, alla custodia temporanea delle chiavi; alle pratiche di buon vicinato: scambio di piccoli servizi di bricolage, semplici  consulenze per la soluzione di problemi vari, spesa per gli anziani, ripetizioni scolastiche; un cortile a disposizione per iniziative comunitarie, magari in collaborazione con le altre Associazioni utilizzando il contiguo parco giochi; uno spazio per “ascolto”, per fare due chiacchiere con la prospettiva di prevenire fenomeni di solitudine ed emarginazione, individuare vulnerabilità nascoste.

    La figura del portiere ha svolto per molto tempo, inconsapevolmente, una funzione di custodia di piccole comunità. Negli ultimi anni, questa figura è stata rivalutata, in particolare nelle grandi città e nei contesti in cui più si soffrono la solitudine e l’assenza di legami di prossimità. Il portinaio, persona di fiducia pronta con il suo servizio a semplificare la vita quotidiana delle persone, è tornato al centro del dibattito e della progettazione sociale in molte periferie.

In sintesi, la Portineria vuole essere crocevia di informazioni, punto di orientamento, spazio di servizi pratici, ma anche, forse soprattutto, luogo di ascolto, prossimità e socialità.

    Forse sta nascendo, anche per le Conferenze di S.Vincenzo, un nuovo modo di essere vicini alle persone in necessità, di affrontare le povertà emergenti e che spesso non sono legate all’indigenza materiale.

    Che il Signore aiuti, accompagni e sostenga LA PORTINERIA e coloro che si dedicheranno a questo nuovo servizio.

Verona, 1 novembre 2019 – Festa di Ognissanti

CONFERENZA S. FELICE – BORGONUOVO VERONA

Il momento dell’inaugurazione con le autorità
il salottino dell’accoglienza

Inaugurazione nuova sede del CONSIGLIO CENTRALE di VERONA

Martedì 3 aprile 2019 si è inaugurata la nuova sede del CONSIGLIO CENTRALE di VERONA in lungadige Matteotti 8 Verona con la presenza di mons. Giuliano Ceschi, direttore di Caritas veronese, del dott. Carlo Croce, vicedirettore di Caritas veronese, di Fabrizio Facincani presidente del consiglio centrale della san Vincenzo veronese, e dei collaboratori Caritas e San Vincenzo.

CALENDARIO prossimi APPUNTAMENTI

 0%

Martedì 3 marzo 2020 ore 15:30

presso l’Istituto delle Suore Comboniane al Cesiolo in Via Monte Ortigara, (strada verso Avesa) avrà luogo il Ritiro di Quaresima..

0%

 

Martedì  3 marzo 2020 16:00

presso l’Istituto delle Suore Comboniane al Cesiolo in Via Monte Ortigara, (strada verso Avesa) avrà luogo il Ritiro di Quaresima.

Sabato 18 aprile 2020 9:30

presso l’Istituto delle Suore Comboniane al Cesiolo in Via Monte Ortigara, (strada verso Avesa) avrà luogo l’Assemblea generale per approvazione bilanci preventivo e consuntivo.

Sabato 6 giugno 2020 9:30

presso l’Istituto delle Suore Comboniane al Cesiolo in Via Monte Ortigara, (strada verso Avesa) avrà luogo l’Assemblea generale per elezione Presidente Consiglio Centrale.

APPUNTAMENTI     passati

Martedì 4 febbraio 2020 ore 15:30

Assemblea Generale – LA SAN VINCENZO IN ITALIA E NEL MONDO
Innovare le buone pratiche del passato per andare incontro al futuro

dal 4 al 6 Ottobre 2019 

PELLEGRINAGGIO A LORETO

“Maria ponte di umanità nella chiesa e nel mondo”

 

Venerdì  27 Settembre 2019 

FESTA di SAN VINCENZO DE PAOLI

Appuntamento presso la Chiesa Cattedrale

 

Domenica 27 ottobre 2019 ore 9:30 – 16:30 

Giornata di spiritualità e formazione a San Fidenzio delle Consorelle e dei Confratelli Vincenziani

LA SPERANZA DEI POVERI NON SARÀ MAI DELUSA

 

Sabato 23 novembre 2019 ore 9:30

Incontro di formazione per tutti i Presidenti delle conferenze.

 

Martedì 10 dicembre 2019 ore 16:00

Ritiro di Avvento con S. Messa